ofiuco

Ofiuco: la verità sul tredicesimo segno

Secondo quanto afferma la Minnesota Planetarium Society, la Luna in questi ultimi tremila anni, orbitando intorno alla Terra, con la sua costante forza gravitazionale, avrebbe alimentato l’oscillazione dell’asse terrestre finendo per inclinarlo e modificando, di conseguenza, anche l’allineamento del nostro pianeta rispetto al resto del firmamento. Astrologicamente parlando il fenomeno descritto può essere tradotto con una sola parola: Catastrofe! Il crollo di ogni corrispondenza tra i segni e le costellazioni, almeno così come eravamo abituati a conoscerli!

Il nuovo allineamento scombussolerebbe tutti i conti facendo slittare tutti i segni zodiacali in avanti di circa un mese! Ma non è tutto! A peggiorare le cose ci si mette pure la scoperta di una tredicesima costellazione all’interno dello Zodiaco: Ofiuco detta anche il Serpentario.

Che cos’è lo Zodiaco

Lo Zodiaco è una fascia ipoteticamente tracciata attraverso la volta celeste, per circa 8° da entrambi i lati dell’eclittica (cioè l’intersezione della sfera celeste con il piano geometrico su cui si stende l’orbita terrestre), abbracciando dodici  costellazioni, alle quali sono stati associati i rispettivi segni. Gli antichi babilonesi credevano infatti che la personalità di una persona fosse influenzata dalla costellazione in cui transitava il sole al momento della sua nofiuco_large_Fotorascita. Associarono  così ad ogni mese dell’anno il segno zodiacale corrispondente al transito del Sole nel periodo della nascita.

La tradizione occidentale suddivide tale porzione in quattro settori, in corrispondenza dei due equinozi e dei due solstizi, e ciascun settore in tre parti uguali, giungendo così alle dodici classificazioni, ciascuna individuata da una costellazione: Capricorno, Acquario, Pesci, Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario.

La scoperta di Ofiuco

Jacqueleine Mitton, astronoma inglese della Royal Astronomical Society nel 1995, dopo un attento esame della fascia dello Zodiaco, annuncia l’esistenza di una tredicesima costellazione chiamata Ofiuco o Serpentario.

Sembrerebbe però che la costellazione del Serpentario fosse nota già agli antichi Babilonesi che, ciononostante, non la inclusero nello Zodiaco. Probabilmente perchè, per poter associare a ogni mese una costellazione, queste non potevano che essere  12, come 12 sono  i mesi dell’anno. Quale sia stato il criterio di esclusione del Serpentario però non ci è noto.

Il nuovo oroscopo, dunque, sarebbe così arricchito da un tredicesimo segno, Oficuo o Serpentario, collocato tra lo Scorpione ed il Sagittario, esattamente tra il 30 novembre e il 18 dicembre. Gli astrologi hanno  minimizzato le conseguenze della scoperta sulle regole astrologiche professate e conosciute. Sembrerebbe infatti che lo zodiaco tropicale sul quale basano le loro osservazioni rimanga comunque sempre fisso.

I nuovi segni dello zodiaco

Ecco come si andrebbero a ridefinire il nuovo Zodiaco: Ariete: nati tra il 19 aprile e il 14 maggio; Toro: nati tra il 15 maggio e il 21 giugno; Gemelli: nati tra il 22 giugno e il 20 luglio; Cancro: nati tra il 21 luglio e il 10 agosto;Leone: nati tra l’11 agosto e il 16 settembre; Vergine: nati tra il 17 settembre e il 31 ottobre; Bilancia: nati tra il 1 novembre e il 23 novembre; Scorpione: nati tra il 24 novembre e il 29 novembre; Ofiuco: nati tra il 30 novembre e il 18 dicembre; Sagittario: nati tra il 19 dicembre e il 20 gennaio; Capricorno: nati tra il 21 gennaio e il 16 febbraio; Acquario: nati tra il 17 febbraio e il 12 marzo; Pesci: nati tra il 13 marzo e il 18 aprile

Ofiuco

L’Ofiuco è la tredicesima costellazione dello zodiaco moderno ma non possiede, almeno per il momento,  un corrispondente segno astrologico. Dal greco “colui che tiene il serpente”, è rappresentata da un uomo che ofiuco_Fotorporta un serpente ed il cui corpo lo divide in due parti, la Coda del Serpente e la Testa del Serpente.

Le caratteristiche zodiacali, considerato il periodo in cui verrebbe a cadere il segno, sarebbero quelle tipiche del Sagittario: filantropi e amanti degli animali e della natura, individui saggi con solidi ideali per i quali sono disposti a battersi. In un’intervista ad Adnkronos, un famoso astrologo italiano ha però mitigato i toni della rivoluzionaria scoperta.

L’astrologia occidentale, come abbiamo avuto già modo di spiegare, è di tipo “tropicale”, messa cioè in relazione al cambio delle stagioni. È in Oriente che, utilizzando lo zodiaco “siderale”, collegato cioè alle costellazioni stellari, sono costretti ad accogliere i cambiamenti conseguenti alla scoperta sullo spostamento dell’asse terrestre.

Tranquilli quindi, non saremo costretti, almeno per ora, a stravolgere i nostri riferimenti astrali. Che le stelle siano con voi amici!